Come diventare influencer

L’influencer marketing è realtà da diversi anni. Il cigno nero del Covid-19 non ha cambiato i numeri importanti che, da tempo, caratterizzano questo settore. Dati alla mano, non sono poche le aziende che, nonostante il momento difficile, hanno dato il via a progetti di influencer marketing.

Di riflesso, cresce sempre di più anche la quota di persone che si chiedono cosa si debba fare per diventare influencer. Se rientri in questo elenco e ti interessa saperne qualcosa di più in merito, nelle prossime righe puoi trovare alcune informazioni.

 

Classificazione

Prima di entrare nel vivo dei consigli su come diventare influencer, è il caso di ricordare che, quando si chiamano in causa questi creator, è possibile parlare di una classificazione, che vede come principale criterio il numero dei follower. Ecco tutti i dettagli in merito:

  • Micro-influencer: in questo caso, si parla di influencer che hanno un numero di follower compreso tra i 50 e i 25.000 circa (ovviamente si tratta di riferimenti spannometrici e non scritti sulla pietra). In tali situazioni, si ha a che fare con una tipologia di creator che, soprattutto negli ultimi anni, è molto apprezzata dalle aziende. Il motivo è legato al fatto che si tratta di persone che hanno una relazione molto forte con la propria fan base, che percepisce il loro lavoro come maggiormente autentico, con tutti i vantaggi del caso per quanto riguarda il ritorno sull’investimento.
  • Influencer medi: questi creator hanno un numero di follower che arriva a circa 100.000.
  • Macro-influencer: per quanto riguarda questa tipologia di influencer, si parla di creator che, in media, hanno più di 100.000 follower.

Detto questo, e ricordando il fatto che i follower sono solo uno dei tanti criteri da considerare quando si parla di influencer di successo, vediamo alcuni consigli dedicati a chi vuole intraprendere questa carriera.

 

Come diventare influencer: i passi da seguire

Il primo passo da seguire per diventare influencer è trovare la tua nicchia. Per arrivare a questo risultato, ci si può muovere in maniera diversa. Innanzitutto, è opportuno dare voce alle proprie passioni. Il pubblico infatti si accorge quando un contenuto sponsorizzato ha dietro un creator che non ha un legame con il prodotto. Oltre che le passioni, è opportuno ‘ascoltare’ anche il mercato, rendendosi conto, per esempio, che alcune nicchie sono abbastanza sature (p.e. quella delle mamme) e magari più difficili di altre da presidiare con contenuti di impatto.

Un altro aspetto di grande importanza è legato al fatto di conoscere il social su cui si opera che, oggi come oggi, è soprattutto Instagram. Questo significa, per esempio, essere consapevoli del fatto che, nel momento in cui stiamo scrivendo, i Reel sono tra i formati più apprezzati.

Si potrebbe andare avanti ancora molto a parlare dei consigli dedicati a chi vuole diventare influencer. Tra questi, rientra la riflessione sull’affidarsi o meno a un’agenzia di management. Nei casi in cui si decide di collaborare con realtà del genere, bisogna tenere presente che parte dei propri guadagni andranno (giustamente) a loro. Se, invece, si decide di procedere da soli, bisogna mettersi nell’ottica di gestire, nel corso anche di una singola giornata, numerosi messaggi di richieste di collaborazione, il che può essere un dispendio di tempo non indifferente.

Un doveroso cenno nell’ambito delle dritte su come diventare influencer deve essere dedicato all’aspetto legale. Le collaborazioni sponsorizzate devono essere infatti contrassegnate dalla dicitura #ad o “Partnership pubblicizzata”.

Per quanto riguarda invece i regali da parte delle aziende, non c’è una regola specifica a cui fare riferimento. Di certo c’è che, nel momento in cui si è trasparenti da questo punto di vista, si guadagna in credibilità per i follower.

Concludiamo con un doveroso cenno alla costanza. Non si diventa influencer in pochi mesi. Parliamo infatti di un processo di fiducia che si costruisce nel tempo e che, come già detto, si basa su una credibilità che deve essere coltivata attraverso coerenza e rispetto di chi sceglie di seguire i contenuti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi